Mantova, città d’acqua, cultura, arte e natura

Vista di Mantova dal Lago inferiore

così recita il il volantino che ci hanno consegnato prima di salire a bordo del battello per il giro dei laghi. Il Mincio uscito dal Garda circonda quasi interamente Mantova formando tre laghi Superiore, di Mezzo e Inferiore, poi il fiume prosegue cambiando colore e diventa palude in un’intricato percorsoe tutelato a Parco, dove trovano rifugio aironi, cormorani, folaghe, nitticore, svassi, toffetti e cigni selvatici. Sull’acqua galleggiano ninfee, fiori di loto e la la castagna d’acqua.

Il Mincio prosegue poi fino alle chiuse di Governolo, che permettono ai natanti du superare il dislivello esistente tra il fiume prima di immettersi nel Po.SAMSUNG CSC

Durante il tragitto si possono ammirare i tipici ambienti palustri con la sua ricca fauna selvatica e la vegetazione spontanea lungo le rive.SAMSUNG CSCSAMSUNG CSCSAMSUNG CSCSAMSUNG CSCSAMSUNG CSCSAMSUNG CSC

Al ritorno si può ammirare tutta la maestosità di Mantova che con il Castello di S.Giulio, la Reggia dei Gonzaga, la Basilica palatina di Santa Barbara e la Domus Nova sembrano emergere dalle acque del lago, che invitano alla visita alla città e a passeggiare lungo i vicoli e le belle piazze dove si conservano ancora l’atmosfera di altri tempi.SAMSUNG CSCSAMSUNG CSCSAMSUNG CSCSAMSUNG CSC

Annunci